SCIENZE DELLA FORMAZIONEScienze dell'educazione e della formazioneAnno accademico 2022/2023

1014819 - GEOGRAFIA DELLE COMUNITA' UMANE E DEI MUTAMENTI AMBIENTALI A - Z

Docente: DONATELLA STEFANIA PRIVITERA

Risultati di apprendimento attesi

Il corso si propone l’obiettivo di leggere e interpretare il complesso rapporto tra ambiente e comunità umane che ha subito profonde evoluzioni influenzate dal contesto storico, tecnologico, culturale ed economico. In particolare la formazione didattica (frontale e con evidenze applicative della realtà) e le strumentazioni teorico-pratiche, sono finalizzate a giungere a una visione d’insieme delle problematiche relative alle comunità umane, il degrado ambientale la sostenibilità. Inoltre si intende approfondire la costruzione teorico-pratica delle relazioni fra uomo ed ambiente, alla luce dei cambiamenti globali che hanno investito l’umanità, analizzando le dinamiche che provocano un’influenza sostanziale sulla costruzione del rapporto tra territorio, ambiente, attività sociali.

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Si prevedono lezioni frontali, esercitazioni di verifiche. Inoltre visite ed indagini applicative in campo, presso enti e/o luoghi d'interesse utili per l'approfondimento dei temi trattati. Descrizione di casi studio ed uso di strumenti digitali, materiale on-line e visualizzazione di video didattici. Inoltre saranno costituiti gruppi di lavoro per lo studio applicativo del territorio e ricerca di casi reali.

Qualora per problematiche contingenti l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza.


Prerequisiti richiesti


Si richiede una capacità di collegamento interdisciplinare con adeguata espressione in merito ai contenuti.



Frequenza lezioni

Facoltativa 

Contenuti del corso

Il corso fornisce elementi conoscitivi fondamentali per la comprensione della relazione uomo-ambiente-territorio.In particolare:

L'ambiente in chiave attuale e contemporanea.

Le componenti della sostenibilità (economica, sociale, ambientale). I concetti di resilienza, cambiamenti climatici, disastri ambientali.

Le comunità umane, le comunità online. La valutazione degli impatti ambientali, sociali ed economici sulle comunità umane.

Conseguenze ed effetti del degrado indotto dall’uomo sui territori


Testi di riferimento

-Bonati S., Tononi M. (a cura di), CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCHIO. PROPOSTE PER UNA DIDATTICA GEOGRAFICA, Franco Angeli, 2020, open access http://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/508. In particolare per questo testo disponibile online in open access: prima parte Le basi teoriche (pp. 7-43); cap. 5. La partecipazione di bambini/e e ragazzi/e per costruire la resilienza ai disastri. L’esperienza di Save the Children nel progetto europeo (pp. 84-96); cap. 9 Cosa faresti per ridurre il rischio? Una proposta per la didattica della resilienza (pp. 147-158)

--Privitera D., Nicolosi A., Comunità, luoghi e Condivisione. Esplorazione di modelli alternativi di consumo, Franco Angeli, 2017 (cap. 1).

-Letture consigliate di approfondimento, compresi articoli ed altro materiale fornito dal docente e disponibili sulla piattaforma Studium ivi consigliabile il testo E. Dansero, M. Bagliani (2011), POLITICHE PER L'AMBIENTE. Dalla natura al territorio, Utet, Torino (Capp 1-3; 5; 9)- 


AutoreTitoloEditoreAnnoISBN
Bonati S., Tononi M. (a cura di),CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCHIO. PROPOSTE PER UNA DIDATTICA GEOGRAFICAFranco Angeli,2020
Privitera D., Nicolosi A., Comunità, luoghi e Condivisione. Esplorazione di modelli alternativi di consumoFranco Angeli2017

Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Il mondo nelle tue mani. Insegnare geografia oggiDe Vecchis G.,in Bonati, Tononi (a cura di), CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCHIO. PROPOSTE PER UNA DIDATTICA GEOGRAFICA, Franco Angeli, 2020 (pp. 11-32) 
2Quale ruolo per la geografia italiana nella didattica del rischio? Tracciare la rotta nel difficile dialogo tra le generazioniDe Vecchis G.,in Bonati, Tononi (a cura di), CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCHIO. PROPOSTE PER UNA DIDATTICA GEOGRAFICA, Franco Angeli, 2020 (pp. 11-32) 
3Le comunità umane convenzionali e virtualiPrivitera D., Nicolosi A., Comunità, luoghi e Condivisione. Esplorazione di modelli alternativi di consumo, Franco Angeli, 2017 
4Le rappresentazioni dell’ambiente.E. Dansero, M. Bagliani (2011), POLITICHE PER L'AMBIENTE. Dalla natura al territorio, Utet, Torino (Capp 1-3; 5; 9)- 
5Gli ecosistemi ed i servizi ecosistemiciMateriale a disposizione su Studium  tratto dal testo E. Dansero, M. Bagliani (2011), POLITICHE PER L'AMBIENTE. Dalla natura al territorio, Utet, Torino (Capp 1-3; 5; 9)- 
6La partecipazione di bambini/e e ragazzi/e per costruire la resilienza ai disastri. L’esperienza di Save the Children nel progetto europeoCordani F., Grisi a., in Bonati S., Tononi M. (a cura di), CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCHIO. PROPOSTE PER UNA DIDATTICA GEOGRAFICA, Franco Angeli, 2020 (pp. 84-96) 
7Cosa faresti per ridurre il rischio? Una proposta per la didattica della resilienzaBonati S. , Tononi M., CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCHIO. PROPOSTE PER UNA DIDATTICA GEOGRAFICA, Franco Angeli, 2020 (pp. 147-158) 
8La sostenibilità e le componenti sociale, economica, ambientale, istituzionaleMateriale a disposizione su Studium  tratto dal testo E. Dansero, M. Bagliani (2011), POLITICHE PER L'AMBIENTE. Dalla natura al territorio, Utet, Torino (Capp 1-3; 5; 9)- 

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Durante il semestre didattico di lezioni frontali si prevedono prove intermedie sia creando gruppi di lavoro sia presentazioni orali e/o scritte individuali. Durante le sessioni di esami le verifiche saranno orali. La valutazione dello studente è assegnata in funzione della padronanza degli argomenti, delle capacità espositive, conoscenza del lessico disciplinare, approfondimenti critici ed interdisciplinari e relativa capacità di comprensione applicata. Inoltre dalla capacità di interagire in gruppi di lavoro. Sarà valore aggiunto la partecipazione alle visite sul campo organizzate durante il semestre didattico.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.

Esempi di domande e/o esercizi frequenti

Numerosi e frequenti esempi di domande per ogni argomento trattato saranno affrontati durante le lezioni del corso. I gruppi di lavoro sono finalizzati alla ideazione e creazione di presentazioni, ricerca di casi applicativi reali. L'esame orale tende a verificare le competenze acquisite e la capacità di elaborazione, approfondimento critico e riscontro nell'applicazione della conoscenza.



English version